Menu Filter

EXATR-Lab: L'ora in cui non sapevamo niente l'uno dell'altro

Il vecchio Deposito delle Corriere ATR sarà presto riaperto dopo tanti anni per diventare un luogo speciale (www.exatr.it)
Vogliamo conoscere i nostri nuovi “vicini di casa” e abbiamo pensato che un progetto artistico fosse un modo unico per incontrarci e riscoprire il concetto di fiducia.
Il progetto si chiama “EXATR-LAB. L’ora in cui non sapevamo niente l’uno dell’altro” e si basa su a un’idea molto semplice: ti chiediamo di aprire le porte della tua casa allo sguardo gentile di una persona mai vista, accompagnata dallo staff organizzativo, che porterà con sé un dono e rimarrà, sola, in alcune stanze della casa, per circa quindici minuti. Aspetterete il suo arrivo, in silenzio, dietro la porta chiusa di una delle proprie stanze, finché, forse, quella porta non verrà aperta e l’incontro potrà avvenire.

Il progetto parte da questo semplice gesto quanto rivoluzionario per riflettere sui concetti di fiducia e incontro.
Terminato il progetto per i partecipanti e il quartiere, sabato 14 maggio, faremo poi una grande festa nel Deposito per raccontarci com’è andata!

dall’8 al 14 maggio 2017, dalle ore 15.00 alle ore 20.00

IDEAZIONE EXATR – Lab: Veronica Cruciani, Muta Imago, MK
PRODUZIONE: Ipercorpo 2017::Patrimonio. Festival internazionale delle arti dal vivo
ORGANIZZAZIONE E PROGETTO GRAFICO: Spazi Indecisi
IN COLLABORAZIONE CON: ACER, Comune di Forlì, ATRIUM

Un grazie immenso alle famiglie del quartiere intorno al Deposito, a Giorgia Pagano, Erica Ferigo, Valentina Cavalli.

There are no responses so far.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *