Menu Filter

Casa del Portuale Una colonia tra le colline Romagnole

Casa del Portuale

Strtada Provinciale 104, Dovadola (FC)
  • ANNO DI COSTRUZIONE: 1970
  • TIPOLOGIA: Altro
  • STATO DI CONSERVAZIONE: Abbandonato

Negli anni ’70 nel territorio del Comune di Dovadola fu costruita, in due momenti successivi, dall’allora Ministero della Marina Mercantile la struttura capace di ospitare 120 lavoratori portuali durante il periodo di cure termali che venivano effettuate nella vicina Castrocaro Terme.

Quando questo tipo di cure non fu più a carico del sistema sanitario nazionale si determinò, com’è noto, la crisi del termalismo italiano, situazione che il settore soffre tutt’ora, e inevitabilmente il non utilizzo della “Casa del portuale” dovadolese.

Essa fu di fatto colpevolmente abbandonata non mantenendo neppure in servizio il custode. Ciò ha determinato all’inizio un progressivo deterioramento della struttura e in seguito la sua totale devastazione. A questo punto lo Stato si ritrova proprietario non più di un albergo a quattro stelle attorniato da un vasto e straordinario parco ma di uno scheletro di cemento attorniato da una giungla. Tutto ciò, nel frattempo, è diventato un problema di sicurezza e di igiene.

Nel corso degli ultimi anni sono state espletati alcuni tentativi d’asta per vendere la struttura andati inevitabilmente deserti per l’alta valutazione data al bene e per l’insorgenza della crisi economica che perdura tutt’ora.

DATA ESPLORAZIONE: 02/2016

Riccardo Andrini