Menu Filter

Mettiti nelle mie scarpe

il percorso partecipativo per l'Ex Fabbrica Battistini

“Mettiti nelle mie scarpe” è un processo partecipativo ideato da Spazi Indecisi in collaborazione con il Comune di Forlì, il Comitato di Quartiere San Pietro e il Comitato Scarpe Spaiate finanziato dalla Regione Emilia-Romagna per la riattivazione condivisa di uno spazio urbano privato ad uso pubblico di valore storico-culturale, nell’isolato dove una volta sorgeva la Fabbrica Battistini, sede del Calzaturificio Trento.

Nato dalla volontà di un gruppo di cittadini residenti di migliorare la qualità della vita ed il decoro urbano del proprio isolato una piazzetta privata ad uso pubblico multietnica, da semplice spazio di passaggio, diventa luogo condiviso e di scambio.

“attivare dinamiche di comunità che convergono le responsabilità di tutti verso il luogo pubblico, gli spazi comuni abitati e spesso degradati, per favorire i comportamenti di rispetto reciproco e dell’ambiente circostante. I luoghi non devono essere più percepiti come meri contenitori delle proprie esistenze, ma come ingredienti fondamentali di esse“. [Eugenio Petz, Ufficio alla Partecipazione Attiva, Comune di Milano]


L’ex Fabbrica Battistini, ieri e oggi.

Nel centro storico di Forlì, tra Via Fossato Vecchio e Via Paradiso, sorgeva un tempo una delle fabbriche storiche di Forlì, il Calzaturificio Trento, nota come fabbrica dei Fratelli Battistini, fondata nel 1914 e rimasta attiva fino ai primi anni ‘70.
Inizialmente si specializzò nella fabbricazione di sandali, per poi allargare la produzione ad ogni tipo di calzature.
Negli anni venti contava oltre 200 addetti, nel 1941 grazie alle commesse belliche raggiunse le 640 unità.
Dopo la fine dell’attività, alla fine degli anni ottanta, il corpo principale è stato oggetto di un intervento di ristrutturazione che ha conservato la struttura esterna e ricavato appartamenti, uffici e negozi.
Il corpo secondario, tra Via Paradiso e Via dei Gerolimini, ospita oggi l’archivio di stato.

“La ditta è stata fondata nel 1914 dai fratelli Battistini oriundi dal Trentino. Il ricordo della città nativa li ha indotti a dare il nome Trento alla marca e alle prime calzature sandalo che con un semplice ausilio di cinque operai, uscirono dal piccolo calzaturificio: coraggiosa iniziativa quando la calzatura meccanica era agli albori in Romagna e non godeva di fiducia. la nuova intrapresa non ebbe aiuti finanziari: a tutto dovettero provvedere i Fratelli Battistini con i limitati mezzi che avevano e la ferma volontà di riuscire”.
[AS-FC, prefettura di Forlì, Gabinetto, 1935, b. 325, Categoria 9, fascicolo 1, “Onorificenze”]

 

Obiettivi del processo partecipativo

> supportare l’azione dal basso dei residenti che hanno costituito il Comitato Scarpe Spaiate e legittimare le attività di cura spontanee dei cittadini nei confronti dei beni comuni urbani attraverso la sottoscrizione di un patto di collaborazione;

> coprogettare e realizzare azioni ed interventi per la rigenerazione dell’area e sperimentare forme di cogestione dello spazio urbano e il riuso temporaneo dei negozi sfitti;

> patrimonializzare l’Ex Fabbrica Battistini attraverso la ricerca storica partecipata e la raccolta di materiale documentale;

> favorire l’inclusione, l’integrazione sociale e il dialogo interculturale tra i soggetti di diversa provenienza, età e genere che frequentano l’area per una crescita civile, culturale, condivisa e responsabile nei confronti del patrimonio privato e pubblico;

> migliorare la percezione che la città ha dell’area.

 

I prossimi passi 

Il processo avviato il 15 gennaio 2019 prevede momenti pubblici, Laboratori di Quartiere ed eventi pubblici e si concluderà entro giugno 2019.

Evento di lancio “Mettiti nelle mie scarpe”
09 marzo 2019 | dalle 9:30 alle 13:30
presso EXATR, via Ugo Bassi n. 16 Forlì

++ISPIRAZIONE++
9:30 – 11.30
“L’ex Fabbrica Battistini. Dov’é, cos’è, come nasce il progetto” a cura di Spazi Indecisi, Comitato Scarpe Spaiate e Comune di Forlì
– “Rigenerazione territoriale tra centri storici e quartieri popolari” a cura di Matteo Persichino (Tempo Riuso, Milano)

++COINVOLGIMENTO++
11.30 – 12.30
“Collaborare è sempre bello? 5+1 lezioni che ho imparato firmando il primo patto di collaborazione della città di Bologna” a cura di Annabella Losco (Associazione angoloB – piazzadeicolori21, Bologna)

++ATTIVAZIONE++
12.30 – 13.30
Da EXATR una passeggiata collettiva verso l’ex Fabbrica Battistini.
Immaginiamo insieme i prossimi passi fra un bicchiere di vino e uno spuntino.


Laboratori di Quartiere
Giovedì 21 marzo 2019 | 18.30 – 21.00 | presso EXATR, Via Ugo Bassi 16 – Forlì
Giovedì 4 aprile 2019 | 18.30 – 21.00 | presso Caritas, Via dei Mille 28 – Forlì
Giovedì 9 maggio 2019 | 18.30 – 21.00 | presso l’ex fabbrica Battistini, Via Fossato Vecchio 2E – Forlì
Sabato 8 giugno | 10.30 – 17.30 | presso l’ex fabbrica Battistini, Via Fossato Vecchio 2E – Forlì

Scarica il programma multilingua


Evento conclusivo
Sabato 15 e Domenica 16 giugno
presso l’ex fabbrica Battistini


Tavolo di Negoziazione

La regia del processo è costituita dal Tavolo di Negoziazione (TdN), richiesto espressamente dalla Legge Regionale n. 15/2018, formato da “attori” (o portatori di interessi) in grado di mobilitare risorse di vario tipo (culturali, economiche, politiche).
Fanno parte del Tavolo i rappresentanti del Comune di Forlì, del Comitato di Quartiere, del Comitato Scarpe Spaiate, delle Associazioni Spazi Indecisi,
Unione per la Pace, Centro di Ascolto e Prima Accoglienza Buon Pastore, Forlì Città Aperta, Centro Aggregativo Mandalà, Regnoli 41, Salute e Solidarietà Romagna.

1° Incontro Tavolo di Negoziazione  [scarica il report]

2° Incontro Tavolo di Negoziazione

3° Incontro Tavolo di Negoziazione

Rete locale coinvolta

Associazione Forlì città Aperta, Centro Aggregativo Mandalà, Associazione Unione per la Pace, Regnoli 41, Salute e Solidarietà Romagna, Centro di Ascolto e Prima Accoglienza Buon Pastore

La collaborazione è aperta a tutti i soggetti interessati.

 

Contatti

exfabbricabattistini@gmail.com
facebook.com/mettitinellemiescarpe