Menu Filter

Macello pubblico Un bovino, un suino, un ovino e un gallinaceo in marmo all'ingresso

Macello pubblico

Via Serra, Ravenna
  • ANNO DI COSTRUZIONE: 1900
  • TIPOLOGIA: Macello
  • STATO DI CONSERVAZIONE: Rovina

L’edificio sorge in Via Serra e fu costruito fra il 1897 e il 1900 su progetto dell’ingegnere comunale Costantino Pirotti. Sotto la direzione lavori dell’ingegner Cesare Bezzi, fu realizzato su base rettangolare: complessivamente si tratta di un area di circa 4mila metri quadrati. La sua attività ebbe inizio nel 1902.
L’ex macello consiste ancora oggi in 6 fabbricati disposti lungo il perimetro. Un settimo fabbricato, il macello bovini, si trova in posizione centrale. La facciata che si vede da via Serra mostra dei mattoni a vista e si tratta della zona uffici.
L’ingresso della struttura è stretto fra due ali simmetriche; a causa dei bombardamenti del 1944, solo quella di sinistra è rimasta in piedi.
Proprio nella parte alta di questa ala, si trovano quattro bassorilievi in marmo bianco realizzati da Attilio Maltoni, lo scultore ravennate premiato alla esposizione internazionale di Parigi nel 1889.  I quattro medaglioni raffigurano le teste di quattro animali destinati all’alimentazione umana: un bovino, un suino, un ovino e un gallinaceo. Perticolare curioso, furono date 150 lire di acconto per fare gli otto medaglioni, quattro dei quali furono distrutti dalle bombe del ’44.

DATA ESPLORAZIONE: 04/2014